Autorizzazione all’uso dei cookie

Tu sei qui

Gioven Tu

Cronache sanitarie

Articoli vari dal giornale "Cronache sanitarie"
(Fatti e Persone della Sanità Mantovana), ottobre-novembre 2017

 

UN'ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO DIFFERENTE PER 5 STUDENTI DEL I. S. MANZONI DI SUZZARA

 

partnerGiovenTuDurante lo scorso anno scolastico 5 dell'Istituto Superiore Manzoni di Suzzara sono stati coinvolti, grazie all'alternanza scuola-lavoro, nello studio di fattibilità del progetto GIOVEN TU. Il progetto, promosso dai 6 comuni del distretto, ha poi trovato il finanziamento di Fondazione Cariplo, impegnando così il territorio per i prossimi 3 anni.

Durante lo studio di fattibilità, gli studenti - Calzolari Melissa, Ferro Elisa, Tabella Emanuela, Bertoni Giovanni, Pulvirenti Alessia - hanno dato il loro contributo con pensieri, idee innovative e punti di vista che hanno contribuito alla definizione delle linee operative del progetto.

Gli studenti sono stati coinvolti anche in un processo di indagine dei bisogni del territorio, in particolare dei loro coetanei. È stato, così, studiato e somministrato un questionario agli studenti degli istituti superiori del territorio (CFP Scuola di Arti e Mestieri, ISS A. Manzoni, IS Strozzi) col fine di rilevare la percezione del livello di sicurezza, l'indirizzo professionale scelto a conclusione degli studi, le opinioni e la percezione riguardo l'inclusione delle persone con fragilità nel mondo del lavoro.

In totale, il questionario è stato somministrato a 670 ragazzi di età compresa tra i 15 e i 19 anni. I risultati ottenuti hanno confermato alcune delle linee strategiche individuate come prioritarie per  la realizzazione del progetto e hanno messo in luce alcuni interlocutori fondamentali per la riuscita del progetto e per il coinvolgimento dell'intera comunità.

Con l'approvazione e ilfinanziamento di GIOVEN TÙ da parte di Fondazione Cariplo, l'impegno dei ragazzi non è terminato coinvolgendolicosì anche nella progettazione dei primi materiali e momenti di comunicazione, come ad esempio il Festival della filantropia, organizzato da Fondazione Comunità Mantovana il 27 maggio 2017, e il lancio ufficiale del progetto al Piazzalunga del 6 giugno.

Col nuovo anno scolastico si passa alla seconda fase: il passaggio di consegne al nuovo gruppo di studenti coinvolti nell'alternanza scuola-lavoro permetterà di creare una rete più ampia; la progettazione e lo sviluppo di idee come il "social blog" che supporti i giovani nell'orientamento professionale.

L'esperienza è stata gratificante per i ragazzi, che li ha visti protagonisti e attori in prima linea, impegnandoli anche molto. Ha dato loro l'occasione di mettere in pratica le conoscenze teoriche sulla metodologia della ricerca, di lavorare in un'equipe allargata, di utilizzare linguaggi specifici e relazionarsi con soggetti diversificati e soprattutto di misurarsi con la loro capacità di determinazione e di responsabilità. Un'esperienza che sarà motore di tante altre...

 

GiovenTu

 

Il lavoro con il tavolo di progettazione di GIOVENTÙ

La partecipazione di Alessia, Giovanni, Elisa, Melissa ed Emanuela ha consentito di sperimentare una forma, per noi, nuova di avvicinamento dei giovani con uno schema partecipativo a una fase progettuale importante per il territorio.

Con i loro pensieri, l'atteggiamento collaborativo e la presenza attiva e costante hanno aiutato noi adulti e professionisti a "vedere" con occhi "altri" la condizione giovanile del territorio, consententoci cosi di ampliare le prospettive per arrivare a un lavoro sul benessere della comunità, che consenta l'inclusione anche del ragazzo svantaggiato e non viceversa.

Il progetto risultato di questa collaborazione mira a un grande cambiamento culturale trasversale: nei servizi, nella collaborazione di questi con il mondo del terzo settore e con gli stessi cittadini del territorio.

La collaborazione con l'ISS Manzoni e con la docente che ha seguito i ragazzi ha dato un grande valore al progetto, tanto da stimolarci all'attivazione di nuovi percorsi di alternanza per il triennio di realizzazione del progetto. Roberta Lorenzini - Project Manager di GIOVEN TÙ.

 

Presto sarà possibile vedere un calendario degli appuntamenti sul sito del progetto gioven-tu.it e sulla pagina face-book dedicata ©progettogioventu. La fondazione Comunità Mantovana Onlus ha appoggiato il progetto GIOVENTÙ' attraverso la creazione di un fondo e un conto corrente dedicato per agevolare le donazioni: l'Iban di riferimento è IT49E0335901600100000151959 indicando nella causale "Fondo Progetto Gioventù' - Welfare di Comunità - DISPONIBILITÀ' ".

 

GiovenTu

 

UNA ESPERIENZA FORMATIVA ESPLOSIVA...

 

...per gli alunni!

È stata per tutti noi un' occasione di lavoro impegnativo, che ci ha portato a confrontarci direttamente con il mondo degli adulti e una nuova realtà tutta da scoprire. Nella fase di progettazione abbiamo collaborato con enti pubblici, associazioni e cooperative sociali conoscendo maggiormente le problematiche e le molte risorse presenti nel territorio in cui viviamo. Ciò ha permesso a noi di sentirci attori e non spettatori di un progetto con la possibilità di arricchirlo con il nostro punto di vista e contributo critico.

Durante il lavoro abbiamo messo in pratica le conoscenze teoriche sulla metodologia della ricerca apprese in aula, somministrando un questionario ai nostri coetanei su temi importanti per noi giovani: la formazione, il lavoro, la sicurezza e la disabilità.

La continua partecipazione all'interno del gruppo di progettazione ci ha permesso di ampliare le nostre conoscenze, ad esempio, definendo la "Buona Causa" del progetto, entrando nelle complesse strategie del Fundraising e acquisendo linguaggi tecnici specifici. Le nostre aspettative riguardo gli obiettivi prefissati sono la possibilità di realizzazione a breve di almeno due delle quattro macroazioni del progetto come la "rigenerazione urbana" e la "gioventù a lavoro". Nei prossimi mesi cioccuperemo del passaggio di consegne del nostro lavoro ad altri giovani allargando la rete di partecipazione attiva. Questi lavoreranno in particolare nella seconda fase di realizzazione del progetto, sperando di coinvolgerli e motivarli come lo siamo stati noi.

Bertoni Giovanni  Calzolari Melissa
Ferro Elisa Pulvirenti Alessia Tabella Emanuela

 

GiovenTu

 

...per il docente!

Anche per me, come docente, è stata un'esperienza impegnativa e gratificante. Oggi, dopo un anno, riflettendo sul percorso svolto posso solo ringraziare per I' opportunità che mi è stata concessa in quanto mi sono "cimentata" con qualcosa di nuovo. L'esperienza mi ha permesso di conoscere i miei alunni sotto una luce diversa, cogliendone quelle E stata per tutti noi un' occasione di lavoro impegnativo, che ci ha portato a confrontarci direttamente con il mondo degli adulti e una nuova realtà tutta da scoprire. Nella fase di progettazione abbiamo collaborato con enti pubblici, associazioni e cooperative sociali conoscendo maggiormente le problematiche e le molte risorse presenti nel territorio in cui viviamo. Ciò ha permesso a noi di sentirci attori e non spettatori di un progetto con la possibilità di arricchirlo con il nostro punto di vista e contributo critico.

Durante il lavoro abbiamo messo in pratica ...per il docente! competenze e abilità che nella "quotidianità dell' attività didattica in classe" è difficile subito mettere a fuoco come ad esempio, la loro capacità disaper lavorare inequipe con persone nuove, la flessibilità/disponibilità a lavorare in tempi e modalità diverse, la condivisione o critica nelle discussioni, e soprattutto la determinazione con cui hanno portato avanti il lavoro di ricerca responsabilizzandosi molto. Come docente ho potuto assaporare la bellezza di lavorare con i ragazzi, lo staff, le associazioni, forse per la prima volta "scrollandomi di dosso" il ruolo di insegnante per confrontarmi e progettare ad "armi pari" con loro e per loro

Prof.ssa Maddalena Bigi

 

 

Sito realizzato e distribuito da Porte Aperte sul Web, Comunità di pratica per l'accessibilità dei siti scolastici, nell'ambito del Progetto "Un CMS per la scuola" - USR Lombardia.
Il modello di sito è rilasciato sotto licenza Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.

CMS Drupal ver.7.56 del 21/06/2017 agg.01/09/2017